Gazenergie

Gas naturale : utilizzato in svariati processi produttivi

Il gas naturale è per l'industria un'importante fonte di energia. Viene utilizzato in svariati processi produttivi che richiedono vapore, acqua surriscaldata, calore o freddo. In questo caso si parla anche di energia di processo.

L'industria utilizza più di un terzo del gas naturale consumato in Svizzera. Oggi l'industria meccanica, elettrica e metallurgica, che fornisce un importante contributo al valore aggiunto interno, copre circa un terzo del proprio fabbisogno energetico con il gas naturale, riducendo così in modo rilevante le emissioni di CO2.

L'industria e l'artigianato utilizzano il gas naturale nei processi specialistici come la fusione, la ricottura, la tempra, la deformazione, l'essiccazione e la cottura nei settori più disparati: nell'industria dei metalli, del cemento, del vetro e della ceramica, nell'industria alimentare e tessile o in impianti di essiccazione e verniciatura.

Compatibilità ambientale e climatica

Utilizzato al posto dell'olio combustibile, dell'olio pesante o del gas liquido come il propano e il butano, il gas naturale rappresenta una fonte di energia più ecocompatibile. Inoltre, il gas naturale offre un'elevata sicurezza di approvvigionamento. La rete di trasporto è configurata in modo tale che, in caso di guasto a una condotta, l'approvvigionamento è garantito attraverso un altro percorso. Inoltre, l'industria svizzera del gas dispone di un ampio portafoglio di fornitori. Il gas naturale può anche essere liquefatto e stoccato sul posto.

Se un'impresa industriale o commerciale necessita, oltre al calore, di molta elettricità, vale la pena produrre contemporaneamente entrambe queste forme di energia tramite un cosiddetto impianto di cogenerazione o centrale termoelettrica a blocco. Anche in questo caso si ottengono notevoli risparmi energetici.

Con il gas naturale e i gas rinnovabili è possibile ridurre le emissioni e ottimizzare l'efficienza di tutta una serie di processi e procedure. L'impiego del gas naturale facilita spesso l'ottenimento delle certificazioni ISO 14001 riconosciute a livello internazionale nell'ambito della gestione ambientale. Permette pertanto di ridurre le tasse sul CO2 con un conseguente risparmio sui costi. L'Agenzia dell'energia per l'economia (AEnEC) e altre organizzazioni forniscono una consulenza alle aziende in merito alla gestione energetica.

Oggetti di riferimento

Materiali da costruzione

Rigips riduce le emissioni di CO₂ e il consumo di elettricità Kategorie: industria

Che cosa c’entra una fiamma con il nostro futuro energetico?

Härterei Gerster AG di Egerkingen utilizza il gas naturale per preparare componenti metallici per diversi settori industriali mediante processi di tempra e trattamento termico moderni ed energicamente efficienti.

Härterei Gerster AG di Egerkingen utilizza il gas naturale per preparare componenti metallici per diversi settori industriali mediante processi di tempra e trattamento termico moderni ed energicamente efficienti.

Che cosa c’entra un panettone con il nostro futuro energetico?

Nel 2010 il panificio Florean di Lugano ha deciso di passare al gas e quindi di puntare su una produzione rispettosa del clima per i propri prodotti da forno.

Nel 2010 il panificio Florean di Lugano ha deciso di passare al gas e quindi di puntare su una produzione rispettosa del clima per i propri prodotti da forno.

Che cosa c’entra il latte in polvere con il nostro futuro energetico?

Il gas naturale e il biogas sono rispettosi del clima, quindi lo è anche tutto ciò che viene prodotto con il gas. Come ad esempio il latte in polvere di HOCHDORF Swiss Nature AG.

Il gas naturale e il biogas sono rispettosi del clima, quindi lo è anche tutto ciò che viene prodotto con il gas. Come ad esempio il latte in polvere di HOCHDORF Swiss Nature AG.

Che cosa c’entra il succo di mela con il nostro futuro energetico?

Il gas naturale e il biogas rispettano il clima e migliorano il bilancio di CO2. E lo stesso vale per tutto ciò che viene prodotto con il gas. Come ad esempio il succo di mela di Ramseier.

Il gas naturale e il biogas rispettano il clima e migliorano il bilancio di CO2. E lo stesso vale per tutto ciò che viene prodotto con il gas. Come ad esempio il succo di mela di Ramseier.

Che cosa c’entra la birra con il nostro futuro energetico?

Il birrificio Doppelleu Brauwerkstatt AG ha puntato fin dall’inizio sul gas, per tutelare l’ambiente e allo stesso tempo ridurre i costi di produzione.

Il birrificio Doppelleu Brauwerkstatt AG ha puntato fin dall’inizio sul gas, per tutelare l’ambiente e allo stesso tempo ridurre i costi di produzione.

Che cosa c’entra una salsiccia con il nostro futuro energetico?

La macelleria bio Ueli-Hof AG usa il gas non solo per cuocere le salsicce, ma nell’intero processo di produzione, preservando così l’ambiente.

La macelleria bio Ueli-Hof AG usa il gas non solo per cuocere le salsicce, ma nell’intero processo di produzione, preservando così l’ambiente.

Che cosa c’entra un formaggio di montagna con il nostro futuro energetico?

Il caseificio Berg-Käserei Gais abbina il gas naturale all’energia termica da calore residuo proveniente dalla rete di teleriscaldamento a corto raggio, in modo efficiente e nel rispetto del clima.

Il caseificio Berg-Käserei Gais abbina il gas naturale all’energia termica da calore residuo proveniente dalla rete di teleriscaldamento a corto raggio, in modo efficiente e nel rispetto del clima.

Che cosa c’entrano i mattoni con il nostro futuro energetico?

I forni di AGZ Ziegeleien AG sono passati dall’olio combustibile al gas naturale, producendo così un quarto delle emissioni di CO2 in meno. Così anche i mattoni diventano parte del futuro energetico.

I forni di AGZ Ziegeleien AG sono passati dall’olio combustibile al gas naturale, producendo così un quarto delle emissioni di CO2 in meno. Così anche i mattoni diventano parte del futuro energetico.

Calore Calore
Mobilità Mobilità
Elettricità Elettricità
Sapere Sapere