Gazenergie

Politica energetica: l'AIE raccomanda alla Svizzera di continuare la strada intrapresa

Zürich, 08.10.2018 - L'Agenzia internazionale dell'energia (AIE) valuta positivamente la politica energetica elvetica, raccomandando alla Svizzera di velocizzare la riorganizzazione del sistema energetico in linea con la politica climatica e di sviluppare ulteriormente il quadro regolatorio necessario. L'AIE la invita anche a proseguire con le misure di incentivazione per l'energia elettrica a partire da fonti rinnovabili e di verificare l'efficienza energetica degli edifici. L'Agenzia vede inoltre con favore i piani per l'allineamento dei canoni per i diritti d'acqua ai prezzi sul mercato elettrico e per l'apertura completa del mercato dell'energia elettrica, al fine di consentire a tutti i gruppi di clienti di scegliere la propria azienda di approvvigionamento elettrico e di promuovere l'innovazione. Nell'ambito delle energie fossili, l'AIE raccomanda la tempestiva entrata in vigore della nuova legge sul CO2 per poter raggiungere gli obiettivi climatici entro il 2030. Oggi a Berna, Paul Simons, direttore supplente dell'AIEI, ha presentato il rapporto dell'AIE sulla politica energetica svizzera.