Gazenergie

Grazie a PEIK, le PMI potranno ridurre i costi energetici

Zürich, 13.06.2017 - In Svizzera circa 80 000 piccole e medie imprese (PMI) consumano un quantitativo di energia elettrica considerevole. Ogni impresa consuma tra 100 000 e 500 000 chilowattora di energia elettrica (pari al consumo di 20-100 economie domestiche), tra 500 000 e 5 milioni di chilowattora di energia termica (riscaldamento e calore di processo) nonché oltre 10 000 litri di carburante l'anno. Nel complesso, si calcolano in media all’anno costi energetici tra 20 000 e 300 000 franchi per PMI. Grazie a misure semplici, che non richiedono grandi investimenti, le PMI potranno ridurre facilmente del 10 - 15 percento i propri costi energetici. Una ragione più che sufficiente per fare analizzare da specialisti il potenziale di risparmio dell’impresa e poi decidere se e quali misure energetiche attuare. Le PMI potranno da subito contare su un sostegno: PEIK – la piattaforma delle PMI per l'efficienza energetica offre soluzioni su misura per tutte le esigenze. Le PMI potranno decidere in piena autonomia se richiedere solo una consulenza orientativa online o telefonica gratuita, una consulenza energetica più esaustiva con sopralluogo oppure l’assistenza nell'attuazione delle misure energetiche. Inoltre, per quanto concerne le consulenze energetiche e l'assistenza nell'attuazione delle misure, SvizzeraEnergia elargisce dei contributi.