Gazenergie

FAQ

Gas naturale

Cos'è il gas naturale?

Il gas naturale è un combustibile che si forma nel sottosuolo. È composto per oltre il 90 per cento da metano (CH4), l'idrocarburo incolore e inodore più semplice presente in natura. Viene estratto da giacimenti sotterranei mediante trivellazioni. Il metano si forma anche sulla superficie terrestre nei processi di fermentazione in assenza di aria, ad esempio sotto la superficie di acquitrini e paludi, negli impianti di depurazione o negli allevamenti di bestiame da reddito.

Il gas naturale è pericoloso?

Il gas naturale non è tossico. È più leggero dell'aria e pertanto si volatilizza rapidamente. Può incendiarsi soltanto se miscelato con l'aria nelle giuste proporzioni e in presenza di una fonte d'innesco con una temperatura di circa 650 °C. Per evitare qualsiasi fuoriuscita di gas, gli apparecchi come le caldaie o le cucine a gas sono provvisti di sperimentati dispositivi di sicurezza.

Da quali Paesi proviene il gas naturale?

Provenienza delle importazioni di gas nel 2020

  • Russia: 47%
  • Norvegia: 24%
  • UE: 19%
  • Algeria: 3%
  • Altri: 7%

L'effettivo mix di provenienza può variare in funzione della regione. Esso dipende dalla strategia applicata dalle singole regioni, dai mercati di approvvigionamento e anche dalla situazione nei rispettivi punti di attraversamento della frontiera.

Per l'industria svizzera del gas i criteri principali di acquisto sono, oltre al prezzo, la flessibilità e la sicurezza di approvvigionamento. L'industria del gas dispone di un ampio ventaglio di possibilità di acquisto.

Prezzo del gas

Come si forma il prezzo del gas?

I prezzi del gas naturale comprendono da un lato i costi di acquisto, dall'altro le spese per il trasporto e la distribuzione (infrastruttura dei gasdotti), nonché tributi. Le spese dell'infrastruttura dei gasdotti variano da fornitore a fornitore e dipendono dalle situazioni specifiche (topografia, capillarità della rete, fabbisogno di risanamento o ammortamento). A differenza dell'elettricità, il gas naturale può essere sostituito con altri vettori energetici ed è sempre in concorrenza con altri vettori energetici (olio combustibile, pompe di calore, pellet).

Il gas è ancora legato al prezzo del petrolio?

Negli ultimi anni l'industria svizzera del gas naturale ha ridotto sensibilmente la sua quota di acquisto di gas indicizzato secondo il prezzo del petrolio, così da aumentare la flessibilità di approvvigionamento. Inoltre, i cosiddetti mercati spot e a termine assumono un'importanza sempre maggiore. Questo fornisce all'industria svizzera del gas naturale il giusto margine per ottimizzare gli acquisti in funzione delle diverse situazioni di mercato.

Biogas

Qual è la differenza tra gas naturale e biogas?

Entrambi sono costituiti da metano (CH4). Il gas naturale e il biogas si distinguono unicamente per la loro origine. Il gas naturale si è formato in milioni di anni sotto la superficie terrestre a partire da sostanze biogene ed è considerato un'energia fossile esauribile. Il biogas, invece, viene prodotto in Svizzera a partire da rifiuti biogeni o sostanze residue in assenza di ossigeno. È un'energia rinnovabile che può essere trattata fino a raggiungere la qualità del gas naturale e poi immessa nella rete di distribuzione.

Come viene prodotto il biogas?

Il biogas viene prodotto in Svizzera a partire da rifiuti biogeni, come scarti vegetali o fanghi di depurazione, in assenza di ossigeno. È un'energia rinnovabile a impatto zero sul clima che può essere trattata fino a raggiungere la qualità del gas naturale e poi immessa nella rete di distribuzione. Il biogas può essere utilizzato sia come carburante, sia come fonte di energia termica. In Svizzera non vengono coltivate derrate alimentari (ad es. mais) per la produzione di biogas.

Come posso produrre in proprio il biogas? Sono previsti incentivi finanziari?

Piccoli quantitativi di rifiuti biogeni, ad esempio nell'agricoltura, vengono spesso sottoposti a fermentazione sul posto per produrre elettricità. Il settore del gas naturale sostiene con un proprio fondo di incentivazione i grandi impianti che producono biogas e, dopo averlo trattato fino a raggiungere la qualità del gas naturale, lo immettono nella rete. Per informazioni sul fondo di incentivazione, rivolgersi all'Associazione svizzera dell’industria del gas ASIG (tel. 044 288 31 31 o vsggazenergie.ch)

La tassa sul CO2 è prelevata anche sul biogas?

No, perché il biogas è un'energia rinnovabile, non fossile.

Mobilità

Cos'è un veicolo a gas naturale?

Un veicolo a gas naturale viene alimentato con carburante sotto forma di gas metano compresso. La fonte di propulsione è un motore a combustione a ciclo Otto, proprio come nei veicoli a benzina. All'interno dei cilindri, invece della benzina, viene bruciato gas naturale miscelato con aria.

Come funziona un'automobile a gas naturale?

In linea di massima come un veicolo a benzina. Il gas viene stoccato in uno o più serbatoi a forma di bombola sotto l’abitacolo o all'interno del veicolo. Le peculiarità stesse del carburante portano a una combustione pulita e, di conseguenza, a un carico ambientale sensibilmente inferiore. La maggior parte di questi veicoli è inoltre munita di un serbatoio per la benzina. Quando il serbatoio del gas è vuoto, il motore passa automaticamente alla benzina.

Come si rifornisce un veicolo a gas naturale?

In linea di massima come un veicolo a benzina o diesel. Il tubo dell'erogatore deve essere collegato ermeticamente al serbatoio del veicolo. Il processo di erogazione avviene ad alta pressione e si completa in pochi minuti.

I veicoli a gas naturale sono sicuri?

I veicoli a gas naturale sono altrettanto sicuri di quelli a benzina o diesel. In particolare, i serbatoi sono uno dei componenti più sicuri di un veicolo e sono soggetti a uno speciale esame del tipo per l'utilizzo nella circolazione stradale. Le bombole di un veicolo a gas naturale resistono a un multiplo della pressione di esercizio prescritta, pari a 200 bar. In Svizzera, ogni due anni è obbligatorio sottoporre l'intero impianto a gas naturale di un veicolo a un controllo da parte di uno specialista qualificato. Questo controllo è riportato nel documento sulla manutenzione che accompagna il veicolo.

I serbatoi di carburante sono dotati di elementi di protezione contro la sovrapressione e il fuoco. Il gas naturale viene in questi casi scaricato in modo controllato. In un incidente, il serbatoio in acciaio è la parte più stabile della vettura. Un crash test NCAP (European New Car Assessment Programme), eseguito dal TCS e dall'ADAC con una Opel Zafira, ha evidenziato che i veicoli a gas naturale sono molto sicuri.

I veicoli a gas naturale devono essere sottoposti più spesso a manutenzione?

No, la frequenza della manutenzione e del servizio è la stessa di quella dei veicoli a benzina o diesel. Il controllo visivo dell'impianto a gas naturale può essere eseguito durante il normale servizio annuale.