Gazenergie

Che cosa c’entra la pioggia con il nostro futuro energetico?

L’elettricità diventa gas: l’elettricità inutilizzata, ad esempio quella ottenuta da impianti solari ed eolici come pure da centrali idroelettriche, può essere convertita in gas rinnovabile tramite impianti Power to gas e immagazzinata nella rete del gas. In questo modo, l’energia ottenuta da centrali solari ed eoliche come pure da centrali idroelettriche è disponibile anche quando serve effettivamente. Le energie rinnovabili sono quindi una componente affidabile del futuro energetico. 

Il futuro energetico è già iniziato

Power to gas è una tecnologia promettente per un approvvigionamento energetico sostenibile della Svizzera. Oltre a impianti sperimentali già in funzione, a Dietikon (ZH) viene costruito il primo impianto Power to gas industriale economicamente redditizio di tutta la Svizzera.

Diversamente dalla rete elettrica, la rete del gas non solo può trasportare energia rinnovabile, ma anche immagazzinarla stagionalmente grazie a Power to gas. In questo modo, l’energia ottenuta da impianti solari ed eolici come pure da centrali idroelettriche è disponibile anche quando serve effettivamente. Le energie rinnovabili sono quindi una componente affidabile del futuro energetico.

Gas come magazzino di energia solare

Per trasformare e ampliare gli odierni sistemi energetici in modo sostenibile, l’energia solare ottenuta da impianti solari ed eolici come pure da centrali idroelettriche deve essere integrata nel sistema complessivo. Occorre pertanto un impianto di stoccaggio, poiché si pone ad esempio la questione di come poter utilizzare anche in inverno l’energia solare che viene prodotta soprattutto in estate. La tecnologia Power to gas offre soluzioni interessanti che consentono di immagazzinare stagionalmente, sotto forma di metano o idrogeno, l’elettricità inutilizzata ottenuta da fonti rinnovabili, cosa non realizzabile in una tale entità per mezzo di batterie.

Il gas come chiave per l’integrazione dei nostri sistemi energetici

Elettricità, gas, riscaldamento e traffico sono oggi settori considerati per lo più isolati fra loro e funzionano ancora in gran parte in modo indipendente gli uni dagli altri. Quando si riesce a collegarli in modo intelligente si parla di accoppiamento settoriale e si aprono interessanti possibilità per l’integrazione di energia rinnovabile nei sistemi energetici e per la riduzione delle emissioni di CO2. In futuro la tecnologia Power to gas potrà fornire un contributo essenziale in tal senso. 

Excursus sugli impianti Power to gas esistenti: la centrale ibrida Aarmatt

Così anche voi diventate parte del futuro energetico

Le informazioni più importanti sul tema dell’approvvigionamento energetico di domani.

Per saperne di più